Condizioni meteo avverse

Neve e grande freddo polare: Comune di Altamura pronto ad affrontare allerta meteo. Ecco le previsioni

Giunge puntuale l'allerta meteo per le prossime 24-36 ore

Attualità
Altamura giovedì 05 gennaio 2017
di La Redazione
Neve (repertorio) © n.c.

Come si preannuncia da tempo, si attendono giorni di freddo intenso. Dal Dipartimento Protezione Civile Di Roma e dalla Regione Puglia Servizio Protezione Civile giunge puntuale la nota di allerta meteo che prevede condizioni meteorologiche avverse a partire dalle ore 9.00 di oggi e per le successive 24-36 ore. Il Comune di Altamura, si apprende, è pronto ad affrontare allerta meteo.

Sono previsti forti venti di burrasca con nevicate su tutta la Puglia inizialmente al di sopra dei 500-800 metri e in progressivo abbassamento fino al livello del mare. Previste anche temperature molto rigide.

Antonio Nunziante, vicepresidente e assessore alla Protezione civile, comunica che «il sistema della Protezione civile regionale è pronto ad affrontare la situazione. Tutti gli enti e gli operatori sono stati allertati per quanto di loro competenza e la sala operativa regionale sarà aperta 24 ore su 24 per coordinare le necessità.

Sono stati avviati tutti i normali protocolli previsti per queste evenienze, specialmente con il coinvolgimento degli enti che si occupano della viabilità provinciale ed extraurbana, oltre che delle forze dell’ordine, dell’Anas e della società Autostrade. Anche i Comuni sono stati avvisati della possibilità dell’arrivo di neve e per questo mi sento di tranquillizzare i cittadini perché finora stiamo tutti lavorando per affrontare e risolvere i problemi che dovessero presentarsi».

La sezione protezione civile della Regione Puglia seguirà l’evolversi della situazione, invitando ad attenersi alcune raccomandazioni:

• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) E di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

In presenza di nevicate e gelate è buona norma:
• procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);
• avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;
• verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli.
• non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:
• liberare interamente l’auto dalla neve;
• tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;
• mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;
• aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;
• in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;
• prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;
• prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • Arnaldo Chierico ha scritto il 05 gennaio 2017 alle 15:57 :

    Io forse sono pignolo, ma visto che era tutto pronto per affrontare l’emergenza neve e freddo, come mai alle 17,00 del pomeriggio con il gelo che incombe su tutta la città non si è ancora visto un granello di sale sulle strade ? Prevenire non è meglio ? Rispondi a Arnaldo Chierico

  • Michele CICIRELLI ha scritto il 05 gennaio 2017 alle 08:32 :

    BUTTATE LO ZUCCHERO NON IL SALE CA LARJ JE AMAR Rispondi a Michele CICIRELLI

Le più commentate
Le più lette