Emergenza lavoro

Vertenza Natuzzi, in Cabina di regia stabilita la presentazione di un Piano Industriale

Le parti coinvolte presenteranno un Piano Industriale per il recupero di competitività delle fabbriche italiane e la gestione degli esuberi

Attualità
Altamura sabato 12 maggio 2018
di La Redazione
Natuzzi, via Iazzitiello
Natuzzi, via Iazzitiello © SanteramoLive

Si è svolta, ieri, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza dei rappresentanti della Natuzzi, delle Organizzazioni Sindacali nazionali e regionali e dei rappresentanti delle Istituzioni, la preannunciata riunione della Cabina di Regia in merito alla vertenza Natuzzi.

Lo scorso mese, infatti, l’azienda leader nella produzione di mobili imbottiti ha comunicato, al termine del contratto di solidarietà per l’anno 2018, la presenza di oltre 1000 esuberi tra i propri lavoratori.

In occasione dell’incontro – come si legge in una nota inviata in redazione - la Natuzzi ha avuto modo di ribadire quanto già illustrato alle organizzazioni sindacali lo scorso 20 aprile in merito al perimetro del Polo Italia.

"Natuzzi – si legge nella nota - ha sempre lavorato, in sinergia con le parti coinvolte, con l’obiettivo di recuperare la competitività delle produzioni italiane, ottenendo sensibili miglioramenti. Per far fronte ad eventi inattesi che hanno inciso in modo significativo sulle performance economiche della società (lo stanziamento di 13.5 milioni di euro per contenziosi legali), ha dovuto interrompere gli investimenti destinati al recupero di competitività delle fabbriche italiane. Conseguentemente, non è stato possibile raggiungere gli obiettivi di costo industriale che avrebbero dovuto rendere sostenibile la produzione italiana del Gruppo".

La società ha nuovamente sottolineato la necessità di dare seguito al dialogo, in anticipo rispetto alla scadenza degli ammortizzatori sociali, per individuare una soluzione condivisa.

Gli attori presenti alla Cabina di Regia hanno condiviso di avviare un percorso per la definizione di un Piano Industriale che consenta di raggiungere il duplice obiettivo del ritorno alla competitività del polo industriale italiano e della gestione degli esuberi.

Lascia il tuo commento
commenti