Inchiesta L'Aquila, revocati arresti domiciliari ad Antonio e Graziantonio Loiudice

Revocati arresti domiciliari ad Antonio e Graziantonio Loiudice

I legali: "hanno spiegato la loro posizione escludendo ogni responsabilità circa il fatto corruttivo contestato".

Cronaca
Altamura sabato 05 agosto 2017
di La Redazione
Badia morronese a Sulmona.
Badia morronese a Sulmona. © n.c.

Revocata dal GIP de L'Aquila la misura degli arresti domiciliari ad Antonio Loiudice, amministratore della impresa Edilco e del figlio Graziantonio. I Loiudice, venerdì scorso, in sede di interrogatorio di garanzia avevano risposto alle domande del GIP.

Il legale di Antonio Loiudice, avv. Gianni Moramarco, e i legali di Graziantonio Loiudice, avv. Laforgia e avv. Petrarulo, fanno sapere che "hanno spiegato la loro posizione escludendo ogni responsabilità circa il fatto corruttivo contestato. Hanno precisato di non aver mai promesso incarichi professionali per ricompensare funzionari pubblici. Le opere di restauro della Badia Celestino V in Sulmona erano necessarie, effettive e reali come da documentazione fotografica e perizie a firma di tecnici esterni".

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette