Cinque partiti chiedono dimissioni dei consiglieri comunali

Cinque partiti chiedono dimissioni dei consiglieri comunali in una nota congiunta

Si tratta di o intervenuti con una nota congiunta i partiti: Udc, Popolo Idea Libertà, Idea Sud, Primavera Italia, Noi con Salvini.

Politica
Altamura giovedì 03 agosto 2017
di La Redazione
Palazzo di Città.
Palazzo di Città. © altamuralive

In merito alle ultime vicende giudiziarie che hanno interessato la città, sono intervenuti con una nota congiunta i partiti: Udc, Popolo Idea Libertà, Idea Sud, Primavera Italia, Noi con Salvini.

"Altamura - si legge nella nota - è ostaggio di scandalose vicende giudiziarie e di consiglieri tanto innamorati della poltrona da non dimettersi nonostante tutto. Questo, tuttavia, è solo il triste epilogo, che la magistratura sta scrivendo, di una fase politica che, sotto ogni altro punto di vista, già era vergognosa. Ne sono testimoni le centinaia di candidati ed elettori delle liste formate ad hoc da giacinto forte, che con esse si è presentato come oppositore dei partiti. Giacinto Forte ha tradito quei candidati e quegli elettori, accompagnando gli eletti nella occupazione di quegli stessi vituperati partiti.

Ne sono testimoni i militanti di quegli stessi partiti, i quali hanno dovuto assistere alla chiusura delle segreterie, allo spegnimento di ogni iniziativa politica, all'accoglienza riservata a trasformisti di ogni sorta. E che dire di costoro, passati in pochi mesi da un versante all'altro e viceversa, alla ricerca di una più comoda sistemazione? Ne sono testimoni gli altamurani tutti, i quali hanno creduto in un personaggio praticamente sconosciuto, che intorno a sé aveva costruito l'aura del Robin Hood, del difensore degli ultimi, del valorizzatore dei giovani e dell'ambiente, e che , al contrario, si è dimostrato più attento alle velleità dei potenti, ai capricci dei vecchi volponi, alla prepotenza del cemento. Dall'altro lato, il desolante spettacolo di una minoranza nata e invecchiata nelle divisioni, tra il narcisismo dei parlatori inconcludenti e il silenzio malizioso di coloro che, trepidanti, attendevano la congrua offerta per cambiare casacca. Basta! Basta! Basta! Altamura, una volta Città della imprenditoria creativa e rampante, della cultura e del benessere, del dibattito politico come confronto di Valori, è stata trasformata nella città dei pettegolezzi e degli arresti eccellenti. Auspichiamo che le coscienze pulite presenti in consiglio, in un sussulto di orgoglio, si distinguano dalla massa che galleggia in questa vergogna e stacchino la spina, restituendo al Popolo la possibilità di scegliere più degni rappresentanti. Con tanti cittadini liberi ed onesti, abbiamo scelto di distinguerci dall'una e dall'altra parte. Oggi, non c'è più tempo da perdere. Insieme, dobbiamo risollevare Altamura liberata!"

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette