In vista del voto del prossimo 4 marzo

Associazioni culturali, Nocco (FDI): «Cultura priorità per sviluppo Paese»

Secondo la candidata al senato nel collegio Puglia 1, a margine di un incontro con le associazioni culturali, è necessario "Dedurre le spese anche per consumo culturale personale"

Politica
Altamura giovedì 01 marzo 2018
di La Redazione
Maria Nocco candidata al Senato per Fratelli d'Italia
Maria Nocco candidata al Senato per Fratelli d'Italia © n.d.

“Lotta al degrado e difesa della Bellezza del nostro territorio attraverso il contrasto all’abusivismo e il rilancio, la tutela e la fruibilità sostenibile del nostro patrimonio storico e artistico: la cultura è una priorità per lo sviluppo del nostro Paese. Tale deve essere nel concreto. Alcune delle misure che proporremo per valorizzare l’Italia del museo diffuso storico e archeologico, del teatro, della musica, delle tradizioni popolari consistono nella deducibilità delle spese per consumo culturale personale, il rafforzamento degli strumenti di sussidiarietà pubblico-privato, il reintegro del 2xmille alle associazioni culturali e di promozione sociale. E’ anche urgente un piano straordinario di manutenzione delle nostre città, riqualificazione delle periferie, del paesaggio e dei siti di interesse monumentale anche attraverso la sostituzione edilizia.

Occorre introdurre anche strumenti efficaci di controllo sulle pubbliche amministrazioni che non utilizzano i fondi europei, nazionali e regionali, lasciando i cittadini senza contenitori culturali nonostante la possibilità di accedere alle risorse necessarie con la partecipazione ai bandi. E’ accaduto anche a Santeramo, la mia città. Una vergogna”.

Lo ha dichiarato Maria Nocco (FdI), candidata al Senato Collegio Puglia 1, a margine di un incontro con diverse associazioni culturali.

Lascia il tuo commento
commenti