Ciccimarra: "Non partecipiamo alle prossime amministrative"

Ciccimarra: "Non partecipiamo alle prossime amministrative"

Pietro Ciccimarra: "Frattura insanabile".

Politica
Altamura lunedì 14 maggio 2018
di La Redazione
Pietro Ciccimarra.
Pietro Ciccimarra. © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'esponente politico di Fratelli d'Italia, Pietro Ciccimarra.

"A seguito del rincorrersi di voci più o meno attendibili, di comunicati più o meno ufficiali, di notizie che, per usare un termine attuale “navigano” su internet, riteniamo opportuno chiarire la posizione di Fratelli d’Italia in merito alle imminenti elezioni amministrative di Altamura.

Consapevoli che solo con una “nuova figura a candidato Sindaco” ci sarebbero state possibilità di vittoria, sin dall’inizio abbiamo auspicato l’individuazione di un candidato sindaco esterno ai partiti che potesse garantire l’unità tra gli stessi partiti storici che costituiscono la coalizione di centrodestra (Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Noi con l’Italia e UDC).

Questa proposta è stata da noi presentata nella terza riunione della coalizione di centrodestra con l’unico risultato che i rappresentanti della Lega e di Forza Italia sono scappati via a gambe levate in cerca di altri lidi.

Nei successivi giorni l’ottusità politica del neo onorevole della Lega residente ad Altamura, la voglia smisurata di qualcun altro di voler regolare i conti a tutti i costi e il doppiogiochismo di altri ancora, hanno determinato la frattura insanabile prima con Fratelli d’Italia e poi con liste civiche e movimenti tradizionalmente vicini al centrodestra che avrebbero potuto rafforzare la coalizione determinando, sciaguratamente, l’allontanamento di uomini e donne che avrebbero potuto sostenere il progetto unitario del centrodestra stesso.

Per queste motivazioni il gruppo dirigente di Fratelli d’Italia, consapevole che questa spaccatura politica venutasi a creare minerà il progetto politico stesso, all’unanimità ha stabilito di non partecipare alla prossima consultazione amministrativa.

L’auspicio è che dagli errori commessi si possa costruire, in futuro, una coalizione vincente e credibile agli occhi dei cittadini."

Lascia il tuo commento
commenti