L'età angioina

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

La città
a cura di Antonio Ferrante
La città perse la sua libertà con l'avvento della dominazione angioina nel Sud Italia. Morto Federico II e sconfitti tutti i suoi eredi, gli Angioini dividero il Regno in tanti piccoli feudi. Altamura fu donata da Re Carlo D'Angiò ad un suo ufficiale, Ludovico de Bellojoco, che la tenne dal 1271 al 1276. Tra i feudatari che gli succedettero, quello che lasciò un importante segno fu Sparano da Bari, a cui si deve la costruzioni delle mura medievali che avevano il compito di proteggere la città. Gli anni che seguirono videro continue e dure lotte tra gli altamurani e i gravinesi, convinti questi ultimi a riprendersi la porzione di territorio a loro sottratta da Federico II per l'edificazione di Altamura. Nel 1316 accadde un grave fatto. La grande chiesa voluta dall'imperatore svevo crollò quasi completamente a causa di un terremoto. Re Roberto D'Angiò ordino la sua ricostruzione, regalando alla sua architettura l'attuale veste. Risale a quest'epoca la costruzione della splendida Porta Angioina, posta sul fianco della chiesa madre. Risale a questi anni la ribellione del feudatario della città, il conte Giovanni Pipino. Roberto D'Angiò ordinò di farlo arrestare ma egli si asserragliò nella città di Minervino Murge. L'intercessione di sua madre Giovannella servì a togliere il figlio dai guai. Iovanni Pipino proseguì, però, nella sua conduzione dissennata del potere vendicandosi contro coloro che avevano osteggiato la sua ribellione. Allora Re Roberto D'Angiò chiese al Principe di Taranto di catturarlo e di condannarlo a morte in un modo talmente atroce che viene ricordato ancora oggi. Pipino fu squartato e le sue membra furono esposte sulle porte di accesso alla città. Un monito per tutti coloro che in futuro avessero avuto la strana idea di ribellarsi al Re. A ricordo di questo triste evento fu incastonato nelle mura medievali a ridosso di Porta Matera un bassorilievo in pietra ancora oggi visibile, chiamato dal popolo “la coscia di Pipino”.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Altamura

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno