Il green pass

Green pass "alla francese", un'ipotesi che fa discutere

In questi giorni si sta discutendo parecchio sulla possibilità di adottare anche in Italia un green pass "alla francese", ovvero il modello adottato dalla Francia per incentivare più gente possibile a vaccinarsi

Attualità
Altamura mercoledì 14 luglio 2021
di La Redazione
Green pass
Green pass "alla francese", un'ipotesi che fa discutere © n.c.

In questi giorni si sta discutendo parecchio sulla possibilità di adottare anche in Italia un green pass "alla francese", ovvero il modello adottato dalla Francia per incentivare più gente possibile a vaccinarsi. Questo modello consiste nell'obbligo del certificato verde per accedere a ristoranti, cinema, musei, centri commerciali e per poter utilizzare i trasporti. Al momento rimane solo un'idea, anche se il generale Francesco Paolo Figliuolo ha commentato positivamente la scelta di Macron in un'intervista al Tg2 "Concordo con Macron sul fatto che la vaccinazione è una delle chiavi per il ritorno alla normalità. Per convincere gli ultimi irriducibili ad utilizzare il green pass per questo tipo di eventi potrebbe essere una buona soluzione. Potrebbe essere anche una spinta per la vaccinazione - ha precisato - Poi per chi non l’avrà c’è anche il tampone, bisogna comunque rispettare la Costituzione”.

Non è dello stesso avviso, invece, l'esponente del centrodestra, Giorgia Meloni che ha scritto su Twitter "L'idea di utilizzare il green pass per poter partecipare alla vita sociale è raggelante".

Anche il sottosegretario alla salute Andrea Costa non sembra propriamente convinto di questo modello, infatti durante un intervento a 'Radio Anch'io' su Rai Radio 1 ha detto: "Per quanto riguarda  l'obbligatorietà del green pass, un conto è se parliamo di discoteche o stadi ma per i ristoranti e i bar è eccessivo - ha infine fatto notare che la situazione francese è diversa da quella italiana - Veicoliamo il messaggio che è  importante vaccinarsi e noi siamo più avanti rispetto alla Francia. Abbiamo vaccinato il 43% della popolazione e loro al  36%".
 

Lascia il tuo commento
commenti