Il Protocollo

Protocollo settore lattiero-caseario, Paolicelli: “Tutelare allevatori e prodotti made in Puglia"

Oggi è stato siglato un protocollo d’intesa per la stabilità, sostenibilità e la valorizzazione della filiera lattiero-casearia pugliese, approvato in Giunta regionale lo scorso 30 settembre.

Attualità
Altamura giovedì 07 ottobre 2021
di La Redazione
Protocollo settore lattiero-caseario, Paolicelli: “Tutelare allevatori e prodotti made in Puglia
Protocollo settore lattiero-caseario, Paolicelli: “Tutelare allevatori e prodotti made in Puglia" © Francesco Paolicelli

Oggi è stato siglato un protocollo d’intesa per la stabilità, sostenibilità e la valorizzazione della filiera lattiero-casearia pugliese, approvato in Giunta regionale lo scorso 30 settembre. L’accordo è stato siglato dall’Assessorato Agricoltura della Regione Puglia e dalle associazioni di categoria di allevatori e produttori pugliesi, Coldiretti, Confagricoltura, C.I.A., Copagri, Uci, Associazione Regionale Allevatori ARA-Puglia, Confcooperative, Uecoop, C.N.A., Confartigianato, Confindustria, Unione nazionale e associazione generale delle cooperative italiane.

Francesco Paolicelli: “Quello di oggi è un vero atto di responsabilità siglato tra allevatori e trasformatori coordinato dall’Assessore Pentassuglia, che intendono riconoscere un’adeguata remunerazione del latte - ha detto il consigliere regionale del Pd, Francesco Paolicelli - soprattutto perché l’ultimo accordo risale al 2009. Il prezzo di vendita non deve essere mai inferiore ai costi sostenuti dagli allevatori. Quest’ultimi sono i veri custodi delle nostre campagne e per questo devono essere sempre supportati. Anche la Regione deve fare la propria parte supportando le iniziative di promozione e di tutela del latte 100% made in Puglia. Tutto nel rispetto del consumatore ultimo che merita di avere sempre sulla propria tavola un prodotto di alta qualità. Per questo il nostro impegno è quello di lavorare per mettere a punto misure dedicate per rafforzare i controlli contro chi tenta di agire sul mercato in modo sleale.

È importante agire anche sui contratti - ha sottolineato - Le aziende che sceglieranno di acquistare e trasformare latte pugliese saranno destinatarie di interventi mirati di valorizzazione e promozione del latte e dei prodotti derivati. Nella nostra regione il settore lattiero-caseario è composto da oltre 2mila aziende con vacche e bufale e oltre 3mila con ovini e caprini da latte. Ogni provincia, da quella di Foggia al Leccese passando per Bari, rappresenta un potenziale importante del nostro tessuto economico.
 
È importante agire su più fronti: garantire un prezzo di vendita non sia inferiore rispetto ai costi che un allevatore deve affrontare, rispettando così la materia prima utilizzata; e allo stesso tempo bisogna garantire che il prezzo dei prodotti caseari (derivati dal latte) non sia inferiore a quello sostenuto dai trasformatori. Il protocollo siglato è un passo importante verso il raggiungimento di questi obiettivi”.

Lascia il tuo commento
commenti