La premiazione presso il Teatro Mercadante

Premio Internazionale "Pugliesi nel Mondo" per gli altamurani Rosa e Gianfranco Ninivaggi

Nel pomeriggio di ieri, presso il Teatro Mercadante di Altamura, si è tenuto la XI Edizione del prestigioso Premio Internazionale "Pugliesi nel Mondo". Oltre ai fratelli Ninivaggi, premiato anche Pietro Labriola

Attualità
Altamura sabato 27 novembre 2021
di La Redazione
Gianfranco Ninivaggi, Rosa Ninivaggi, Rosa Melodia, Rosaria Renna durante la cerimonia di premiazione
Gianfranco Ninivaggi, Rosa Ninivaggi, Rosa Melodia, Rosaria Renna durante la cerimonia di premiazione © Altamuralive

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 26 novembre, presso il Teatro Mercadante di Altamura, si è tenuto la XI Edizione del prestigioso Premio Internazionale "Pugliesi nel Mondo"

L'Associazione Internazionale Pugliesi nel Mondo nasce come strumento di aggregazione per tutti i pugliesi che, pur vivendo in altre regioni italiane ed estere, possono mantenere un legame fecondo con la propria terra di origine, con le proprie radici culturali e sociali e diventano nel contempo cittadini a pieno titolo nei Paesi che li ospitano.

L'Associazione, infatti, attraverso l'attività di informazione, promozione e partecipazione, punta a promuovere una cultura di solidarietà tra gli uomini e tra i popoli al fine di contribuire all'ottimizzazione delle opportunità di crescita della Puglia.

L’evento è stato presentato dalla conduttrice Rosaria Renna, accompagnata dal cantautore brindisino Bungaro, testimonial dell’evento.

Per l’occasione, diversi pugliesi sono stati premiati.

Tra i premi spicca l'innovativo "Progetto Etico per la Produzione di Energia Elettrica" con metodologia Agro-voltaico-ambientale implementata nella Regione Basilicata dal 2010 degli altamurani Rosa Ninivaggi e Gianfranco Ninivaggi . Etico poichè ha visto in primis coinvolte una platea di imprese agricole in difficoltà, nella fattispecie circa 120 famiglie coltivatrici impegnate in progetti di riconversione e diversificazione produttiva delle loro superfici, sulle quali sono stati costruiti impianti fotovoltaici. Il sistema Agrol Fotovoltaico Ambientale è la metodologia produttiva ideata dai due fratelli Ninivaggi, dove converge e si realizza la piena integrazione della produzione di energia elettrica con le pratiche agronomiche.

Il Progetto Etico per la produzione "Agrofotovoltaicambientale" agisce in adempimento delle premesse normative internazionali. Tra i punti di forza: l' ottimizzazione degli effetti paesaggistici e di consumo del suolo infatti, come confermato da diversi studi, la gestione di impianti fotovoltaici è ordinariamente insuscettibile di determinare modificazioni nella realtà fenomenica, nel senso che non comporta l'impiego di materie prime da trattare, non produce stabilmente scorie da smaltire né immissioni di sorta nell'atmosfera.

Rosa Ninivaggi, Amministratore unico e gestione di tutte le attività Tenuta Sabini-Boscosauro. Socia, co-amministratrice responsabile legale-amministrativo contabile dell'attività societaria di Enfo Service srl. Società operante nel settore energy renewable, sviluppo, progettazione, realizzazione e gestione impianti energetici rinnovabili, fotovoltaico, idrogeno green. Amministratore unico di Energia Fotovoltaica 86 srl e di Enfo 29 Energie rinnovabili-impianti fotovoltaici. Socia collaboratrice di Agri Lucana Energy S.r.l. per lo sviluppo del settore delle energie rinnovabili, con particolare riferimento al fotovoltaico, sul territorio lucano e del mezzogiorno d'Italia.

Gianfranco Ninivaggi. Imprenditore. Socio e gestione di tutte le attività societarie del Parco naturalistico Boscosauro. Amministratore unico e manager di Enfo Service srl energie rinnovabili. Costruzione e manutenzione di impianti fotovoltaici. Socio responsabile e gestore di tutte le attività legate agli impianti fotovoltaici di Energia Fotovoltaica 34 srl. Socio collaboratore responsabile legale-amministrativo e gestore della attività di autorizzazioni e costruzioni di Agri Lucana Energy S.r.l. per lo sviluppo del settore delle energie rinnovabili, con particolare riferimento al fotovoltaico. Centro studi Panacea: Presidente capofila del progetto stoccaggio di carbonio Puglia Basilicata. Progetto carbonio sviluppato con l'Università della Basilicata.

Tra i premiati anche un altro altamurano, Pietro Labriola, da oltre 25 anni nel settore delle telecomunicazioni, oggi Chief Executive Officer di TIM Brasil.

Lascia il tuo commento
commenti