Campagna vaccinale a Bari

Vaccinazioni pediatriche in crescita, nel barese il 15% dei bambini è già vaccinato con prima dose

La media italiana è all’8,22%. Dg Sanguedolce: “E’ la conferma di un legame di fiducia delle famiglie verso il servizio sanitario pubblico”

Attualità
Altamura venerdì 31 dicembre 2021
di La Redazione
Vaccinazioni pediatriche in crescita
Vaccinazioni pediatriche in crescita © n.c.

Il 20 per cento dei bambini di Bari città è già vaccinato con prima dose con una copertura che stacca di 12 punti la media italiana, all’8,22%.

Il dato emerge dal sistema di raccolta flussi del controllo di Gestione della ASL che sta continuando a mettere in evidenza una crescita delle somministrazioni pediatriche ora dopo ora.

Fino al 30 dicembre sono state assicurate in tutta la provincia di Bari 11.781 prime dosi per la fascia di età 5-11 anni con una copertura complessiva del 15 per cento di prime somministrazioni.

“Il risultato raggiunto finora sulle vaccinazioni dei bambini a meno di due settimane dall’inizio della campagna vaccinale pediatrica è al di sopra di ogni aspettativa – commenta il direttore generale della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce – ed è un segnale di estrema fiducia che le famiglie hanno nei confronti del servizio sanitario pubblico. Ha funzionato la sinergia con l’ufficio scolastico provinciale e i dirigenti dei singoli istituti.  Le richieste sono tantissime da parte dei genitori – continua Sanguedolce - e questo fa ben sperare anche per il futuro, in tema di attenzione alla protezione dei più piccoli”.

In aggiunta alla programmazione scuola per scuola già calendarizzata con gli istituti  di tutta provincia, la ASL – come indicato nell’ultima circolare regionale – è già pronta con le agende di prenotazione per dare la possibilità alle famiglie a partire da lunedì 3 gennaio di fissare la data del vaccino per i propri figli, con giornate e orari prestabiliti, in modo tale da assicurare un percorso vaccinale organizzato e senza disagi. L’accesso dunque ai punti vaccinali anche per i bambini potrà avvenire solo su appuntamento. Il sistema delle prenotazioni si aggiunge alla attività vaccinale che stanno curando i pediatri di Libera scelta e alle somministrazioni programmate dal Dipartimento di prevenzione scuola per scuola.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 01 gennaio 2022 alle 20:39 :

    Il fatto che in tutta Italia le medie sono molto più basse e la gente si fida molto meno dei vaccini vuol dire che altri genitori in Italia hanno dei dubbi, ovvero riflettono un po' di più sulle possibili conseguenze, che sono irreversibili. Rispondi a Marco