Ballo delle debuttanti, premiata la concorrente Marina Lagreca

Ballo delle debuttanti, premiata la concorrente Marina Lagreca

Un evento che ha lasciato il segno nella meravigliosa location dei “Luoghi di Pitti” in contrada S. Giovanni.

Attualità
Altamura venerdì 20 gennaio 2017
di Giovanni Mercadante
Il ballo delle debuttanti.
Il ballo delle debuttanti. © Giovanni Mercadante

Principessa della serata 15 gennaio 2017 è stata eletta Marina Lagreca, 25 anni di Altamura. E’ stata incoronata dal Sindaco prof. Giacinto Forte,  della cui giuria hanno fatto parte  anche l’On. Liliana Ventricelli,  l’Assessore Agnese Lorè nonché due giornalisti Felice Griesi e Giovanni Mercadante.

Una serata emozionante  non solo per le 11 partecipanti, ma soprattutto per i  famigliari, gli amici e il numeroso pubblico  che hanno assistito alla speciale manifestazione, durante la quale  hanno visto la trasformazione delle  splendide ragazze indossando abiti da sposa  e da cerimonia realizzati da stilisti affermati,  accompagnate da giovani cavalieri.

Un evento che ha lasciato il segno nella meravigliosa location  dei “Luoghi di Pitti” in contrada S. Giovanni, su Via Ruvo. “Il sogno di un valzer” è alla 4. edizione e l’organizzatrice, Maria Giovanna Labruna, giornalista e conduttrice televisiva, ha dimostrato piena capacità organizzativa. Infatti, il sindaco G. Forte ha proposto che la prossima edizione avvenga nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città  per valorizzare  il territorio.

L’antica masseria S. Giovanni,  dei F.lli Moramarco, appartenuta ad una delle più nobili famiglie altamurane dei Conti Sabini, è  un gioiello murgiano per eventi di ogni tipo. La struttura edificata nel XV secolo, è nobilitata al piano superiore dallo stemma dei quarti di famiglia: Sabini, Castelli, Martucci, Filo (n.d.A).

“Il sogno di un valzer”, che ripropone il Gran ballo delle Debuttanti delle corti europee, si è concretizzato nella magica serata allietata da musica, danza e canto.

Ha suonato l’Orchestra dei giovani talenti di Taranto, diretta dal M° Vince Tempera, che quest’anno tornerà a dirigere al Festival di Sanremo. Insieme a M.G. Labruna, hanno condotto la serata Cinzia Tattini e Fabio De Nunzio. Tanti i momenti artistici con le esibizioni della talentuosa ballerina tarantina Roberta Di Laura, del fisarmonicista lucano Mimmo Cavallo, del tenore Gianni Mazzone, del soprano Vincenza Adorante e dei ballerini di Asd Acquaviva Dance. Momento moda con una sfilata della top model Ilaria Petruccelli.

Va precisato che non è  un concorso di bellezza né per vincere soldi. Le doti richieste: eleganza, spontaneità ed anche il coinvolgimento emotivo. Tutte sono state protagoniste allo stesso modo perché il loro scopo era quello di vivere una serata da sogno e, davvero, l'importante è stato partecipare ed emozionarsi.

Nella valutazione oggettiva, oltre alle predette qualità, sono stati rilevanti il portamento, il sorriso e la cultura. Tutte hanno espresso un pensiero racchiuso in una poesia, per la maggior parte scritte. Una  delle partecipanti, la rumena Ana Maria Frangulea, 18 anni, studentessa, da 6 anni ad Altamura con i genitori, ha dimostrato padronanza della lingua italiana dedicando alla sua mamma un pensiero affettuoso per l’indimenticabile serata, e un ringraziamento all’organizzatrice. All'evento hanno partecipato tanti professionisti: le ragazze sono state vestite con grande eleganza e grazia dalla stilista di Grottaglie, Annamaria Patronella; così come impeccabili sono stati i cavalieri, affidati all'esperienza sartoriale di Antonio Indiveri. Altre collaborazioni importanti: l'atelier Dora Crea di Santeramo in Colle, la creatrice di eventi Maria Carmen Martorana, la hair-stylist Mirella Fusaro, la scultrice di gioielli Maria Milici e la pittrice Patrizia Pugliese; Durante l'evento è stato realizzato uno "shooting" fotografico a cura di Max Arcano e del gruppo ArtPhotography: la serata, quindi, rivivrà in tantissimi scatti d'autore. Alla manifestazione è stata abbinata una lotteria di solidarietà per una buona causa solidale, l'esperienza meritoria di volontariato della onlus "Una stanza per un sorriso", rappresentata dalla presidente Rosanna Galantucci e da tante volontarie (estetiste, parrucchiere, psicologhe e nutrizioniste) che operano all'Ospedale della Murgia "Fabio Perinei" di Altamura, presso il reparto di Oncologia, per aiutare le pazienti a migliorare il proprio aspetto fisico.  Obiettivo: infondere benessere per dare più forza alla terapia medica.

Lascia il tuo commento
commenti