Innovazione resa possibile da una ricerca finanziata dalla Regione, con l’incentivo della “Rete dei laboratori” e con la misura dei “Cluster tecnologici”

Diagnosticare i tumori con un respiro, al via il progetto “Inside the breath”

Oggi alle 11 la conferenza stampa di presentazione presso la sala consiglio dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

Attualità
Altamura martedì 21 febbraio 2017
di La Redazione
registro tumori
registro tumori © n.c.

Parte l’industrializzazione del progetto “Inside the breath” attraverso il quale sarà possibile diagnosticare precocemente i tumori (e non solo), attraverso un respiro.
A rendere possibile una delle più straordinarie innovazioni della medicina contemporanea, una ricerca finanziata dalla Regione Puglia, prima attraverso l’incentivo della “Rete dei laboratori” per la fase di studio, e poi con la misura dei “Cluster tecnologici”, per l’industrializzazione.

La ricerca a fine 2012 fu pubblicata sul British Journal of Surgery, facendo il giro del mondo.
Da allora il progetto, che riguardava principalmente la diagnosi precoce del tumore al colon, è cresciuto arricchendosi di nuove possibili applicazioni.
Le novità saranno presentate in conferenza stampa oggi, martedì 21 febbraio, alle 11,00 nella sala consiglio dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” (palazzo Ateneo - piazza Umberto I).

Parteciperanno l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone; il rettore dell’Università degli Studi di Bari, Antonio Felice Uricchio, il delegato del rettore allo Sviluppo della Creatività Gianluigi De Gennaro (Dipartimento di Biologia).
La relazione tecnica sarà affidata a Donato Francesco Altomare, Direttore dell'Unità operativa di Coloproctologia presso l’UOC di Chirurgia Generale “M. Rubino” (Università di Bari), primo firmatario della ricerca arrivata oggi alla fase operativa.

Lascia il tuo commento
commenti