«Siamo molto soddisfatti per il raggiungimento di questo traguardo storico» – ha dichiarato il Presidente della BCC dott. Costante Leone

La Bcc di Santeramo delibera l'adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea

Il via libera è arrivato domenica scorsa durante l’assemblea dei soci della Banca che ha anche celebrato il sessantesimo anniversario dalla costituzione

Attualità
Altamura martedì 18 dicembre 2018
di La Redazione
Il tavolo della Presidenza durante l'assemblea ordinaria e straordinaria della BCC di domenica scorsa
Il tavolo della Presidenza durante l'assemblea ordinaria e straordinaria della BCC di domenica scorsa © n.b

La Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle fa ufficialmente parte del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Il definitivo passaggio è stato formalizzato domenica 16 dicembre 2018 nel corso di una partecipata Assemblea dei soci riunitasi in forma straordinaria, durante la quale sono state deliberate all’unanimità le modifiche statutarie necessarie a consentire alla Banca di aderire al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Il voto dell’Assemblea rappresenta un atto storico per la BCC e per lo sviluppo delle sue attività a beneficio dei soci e del territorio in cui la stessa opera.

«Siamo molto soddisfatti per il raggiungimento di questo traguardo storico – ha dichiarato il Presidente della BCC dott. Costante Leone (membro anche del consiglio nazionale di Federcasse) – che consente alla BCC di contribuire alla nascita di un grande Gruppo Bancario Cooperativo in Italia. I nostri soci hanno compreso come la riforma che ha voluto riunire le BCC nel nuovo Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea non solo non cancella la storia, la natura e la vocazione delle BCC, ma le inserisce in un sistema che garantisce maggiore solidità e permette di effettuare investimenti e ottenere sinergie fino ad ora difficilmente realizzabili. Permette in sostanza di continuare a fare meglio quello che le Banche di Credito Cooperativo hanno sempre fatto a sostegno e per lo sviluppo del loro territorio».

Il costituendo Gruppo bancario Cooperativo Iccrea prende dunque forma, sarà operativo dal prossimo gennaio 2019 e potrà contare sull’adesione di 142 BCC che operano su oltre 1.700 comuni e con una rete di 2.647 filiali. Sarà fondato su una solida base sociale di 750 mila soci con più di 4 milioni di clienti con un patrimonio netto di 11,5 miliardi di euro, un attivo di 148 miliardi, impieghi lordi per 93,3 miliardi e una raccolta diretta per 102,4 miliardi.

Con questi numeri e per il numero di BCC coinvolte, il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea si avvia a diventare a tutti gli effetti la prima banca locale del Paese.

Con l’occasione, sono stati celebrati anche i sessant’anni dalla costituzione della BCC di Santeramo quando, 31 soci di estrazione prevalentemente contadina e artigiana, guidati dal compianto primo Presidente dott. Orlando Leone, ispirandosi ai principi del cooperativismo e del mutualismo e con il principale obiettivo di contribuire allo sviluppo di una economia locale prettamente agricola e artigianale che risultava essere poco competitiva e ancorata a metodi produttivi troppo tradizionali, diedero vita all’allora Cassa Rurale ed Artigiana.

Per celebrare la ricorrenza, è stato anche proiettato un video (inserito nel corpo di questa news) che ha mostrato alcuni fondamentali momenti di questi sessant’anni di vita, una storia che si evolve e si trasforma a partire dalla fondazione della Banca fino ai nostri giorni, facendo diventare la BCC di Santeramo “patrimonio della comunità”.

È stata una grande giornata di festa per tutti i soci presenti che hanno così potuto ricordare tanti momenti vissuti insieme e scrivere una storica nuova pagina per la Banca di Credito Cooperativo di Santeramo con la definitiva adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Lascia il tuo commento
commenti