Al via “Migranti: storie di persone in viaggio”, evento organizzato dal Liceo Scientifico

Al via “Migranti: storie di persone in viaggio”, evento organizzato dal Liceo Scientifico

L'iniziativa è in collaborazione con Fondazione Città della Pace per i Bambini della Basilicata.

Attualità
Altamura venerdì 22 febbraio 2019
di La Redazione
Liceo scientifico e linguistico Federico II di Svevia
Liceo scientifico e linguistico Federico II di Svevia © N.c.

Dal 20 al 28 febbraio si terrà ad Altamura l’iniziativa “Migranti: storie di persone in viaggio”, organizzata dalla classe IV F del Liceo Scientifico E Linguistico Statale “Federico II di Svevia”, in collaborazione con Fondazione Città della Pace per i Bambini della Basilicata. Risultato finale del progetto di alternanza scuola-lavoro finalizzato alla sensibilizzazione sulle tematiche dei diritti umani, l’evento sarà realizzato grazie alla sensibilità della Dirigente Scolastica Giovanna Cancellara e della professoressa Patrizia Virgintino del Liceo Scientifico E Linguistico Statale “Federico II di Svevia” di Altamura.

Sono previsti due momenti principali. Dal 20 al 27 febbraio presso l’Ex Monastero Santa Croce in Via Santa Croce sarà allestita la mostra fotografica dal titolo “Explorateurs” a cura di Massimo Lovisco, aperta in orario antimeridiano dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e in orario postmeridiano dalle 17.00 alle 21.00. L’inaugurazione si terrà il giorno 20 febbraio alle ore 10.00.

La mostra presenta le storie di alcuni ospiti rifugiati, accolti nei progetti SPRAR gestiti dalla Fondazione Città della Pace, in collaborazione con Arci Basilicata, Cooperativa “Il Sicomoro” e Associazione Tolbà. Il percorso mette in luce sensazioni, paure, aspirazioni, gusti e vita quotidiana della gente costretta ad abbandonare il proprio paese, interfacciandosi con nuove realtà.

I visitatori saranno guidati dagli studenti della classe IV F del Liceo Scientifico E Linguistico Statale “Federico II di Svevia” di Altamura, protagonisti del progetto di alternanza scuola-lavoro che ha permesso loro la conoscenza dei progetti di accoglienza, con lo scopo di accorciare le distanze e abbattere i pregiudizi.

Il 28 Febbraio invece presso la Sala Consiliare del Comune di Altamura si terrà a partire dalle ore 10.00 l’incontro con Tareke Brhane, rifugiato e Presidente del Comitato 3 Ottobre da lui fondato all’indomani del naufragio avvenuto il 3 ottobre 2013 a Lampedusa dove morirono 368 persone. All’incontro parteciperà anche Alessandro Cobianchi, responsabile del settore Legalità democratica dell’Arci.

Ad aprire l’iniziativa ci saranno la sindaca della città di Altamura Rosa Melodia, il Dirigente scolastico del Liceo Scientifico E Linguistico Statale “Federico II di Svevia” Giovanna Cancellara, la professoressa Patrizia Virgintino e Valerio Giambersio, direttore esecutivo della Fondazione Città della Pace. Nel corso dell’incontro seguirà un dibattito e la proiezione del video “Human Link: storie di persone in viaggio” che racconta l’esperienza di un progetto teatrale realizzato dalla Fondazione Città della Pace e il CSS Teatro Stabile di Innovazione di Udine con i rifugiati e gli abitanti delle comunità locali in cui i rifugiati sono accolti in Basilicata.

Lascia il tuo commento
commenti