Pane di Altamura Dop: 2018 positivo. Crescono produzione e soci. Luigi Picerno confermato Presidente

Pane di Altamura DOP: 2018 positivo. Crescono produzione e soci. Luigi Picerno confermato Presidente

Luigi Picerno è stato confermato Presidente del Consorzio per la Valorizzazione e la Tutela del Pane di Altamura DOP​. La nomina è avventa ieri all’unanimità del Consiglio di Amministrazione.

Attualità
Altamura giovedì 18 aprile 2019
di Antonio Ferrante
Luigi Picerno, Presidente del Consorzio per la Valorizzazione e la Tutela del Pane di Altamura DOP.
Luigi Picerno, Presidente del Consorzio per la Valorizzazione e la Tutela del Pane di Altamura DOP. © altamuralive

Luigi Picerno, 53 anni, titolare dell’azienda "Biscò", è stato eletto Presidente del Consorzio per la valorizzazione e la tutela del Pane di Altamura DOP, confermato all’unanimità dal neo-eletto Consiglio di amministrazione del Consorzio per il triennio 2019 – 2021. Affiancheranno il Presidente in Consiglio di Amministrazione i due Vice-Presidenti Giuseppe DiGesù e Giuseppe Creanza.

Gli altri consiglieri eletti dall’Assemblea dei soci tenutosi il 29 marzo 2019 sono i soci Giuseppe Barile, Lucia Forte, Paola Sardone, Vito Cozzoli, Salvatore Martimucci e Sante Giordano.

«Ringrazio tutti i Consorziati e i neo-eletti Consiglieri - ha dichiarato il Presidente Luigi Picerno - per la fiducia che hanno posto nella mia persona. Un particolare ringraziamento va ai consiglieri uscenti Vito Forte, Lorenzo Chierico e Nunzio Ninivaggi per l’impegno profuso nel precedente mandato. Molte cose sono state fatte ma molte ancora sono le attività da svolgere. Le sfide che il nuovo Consiglio sarà chiamato ad affrontare nei prossimi anni – aggiunge il presidente Picerno - saranno incentrate soprattutto su quattro fondamenti: livelli produttivi, qualità distintiva, promozione globale e tutela intransigente. Come è stato fino ad ora, dovremo lavorare con sempre maggiore efficacia, capillarità, costanza e determinazione perché ne vale il futuro dell’intera filiera produttiva. Questo sarà il mandato che con responsabilità dovremo concretizzare consapevoli che non solo il nostro futuro ma anche quello dell’intero territorio dipenderà dalle decisioni e strategie che adotteremo».

«L’obiettivo del prossimo triennio – sottolinea Picerno – sarà quello di consolidare e rafforzare lo spirito di squadra e l’azione consortile nei suoi aspetti peculiari: tutela, informazione e valorizzazione. Al primo posto la tutela degli operatori che hanno creduto sin da subito nella filiera del vero Pane di Altamura e che ancora oggi continuano a credere nel progetto della DOP, investono tempo, lavoro e risorse finanziarie in una strategia di sistema territoriale. Attività di tutela che vedrà una più decisa e marcata azione di vigilanza contro comportamenti ingannevoli anche nei confronti dei consumatori».

“Tra le azioni programmatiche del Consorzio – afferma il presidente Picerno – sicuramente si realizzerà anche la modifica ed aggiornamento del disciplinare di produzione per meglio soddisfare i crescenti fabbisogni dei consumatori e del mercato, sempre più esigenti. Attualmente il Consorzio sta lavorando per la definizione dell’accordo di filiera del Pane di Altamura, ormai prossimo alla sottoscrizione. Il pane di Altamura certificato DOP continuerà ad essere un fattore importante per l’economia locale, per la storia e la cultura di Altamura e dell’Alta Murgia pugliese, una garanzia di origine e tracciabilità, genuinità e salubrità.”

Il Direttore Generale, dott. Nicola Lorè, ha illustrato compiutamente tutta l’attività di informazione, di promozione e di tutela svolta nell’anno 2018 cha ha segnato alcuni record sia in termini di incremento delle quantità prodotte e sia del numero di soci.

I dati saranno diffusi nel dettaglio nei prossimi giorni.

Lascia il tuo commento
commenti