Rigenerazione centro storico, firmato disciplinare. Tre anni per completare interventi

Rigenerazione centro storico, firmato disciplinare. Tre anni per completare interventi

Ad annunciarlo in una nota è il consigliere regionale Enzo Colonna.

Attualità
Altamura mercoledì 29 maggio 2019
di La Redazione
Riqualificazione centro storico.
Riqualificazione centro storico. © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo una nota del consigliere regionale Enzo Colonna sul tema.

"Altro importante passo in avanti per l’attuazione del progetto “RigenerAltamura”, finanziato dalla Regione Puglia con 5 milioni di euro e che interessa alcune vie e piazze del centro storico per la realizzazione di interventi di riqualificazione (basolatura, sottoservizi, ecc.). A poche settimane dal via libera definitivo dalla Regione e dopo l’approvazione e validazione dei progetti esecutivi, infatti, Regione e Comune di Altamura hanno sottoscritto ieri il nuovo disciplinare (in sostituzione di quello siglato nel 2014, ormai superato) che definisce gli obblighi degli Enti e soprattutto il puntuale cronoprogramma aggiornato per l’esecuzione degli interventi.

Il nuovo disciplinare (sottoscritto dal Sindaco di Altamura, Rosa Melodia, e dal Dirigente della Sezione “Tutela e Valorizzazione del Paesaggio” della Regione Puglia, Barbara Loconsole) prevede, in particolare, che la gara di appalto per la realizzazione dei lavori sia avviata entro 45 giorni a decorrere dalla data della sottoscrizione, quindi da ieri. I lavori dovranno poi partire, dopo l’espletamento di tutte le procedure di gara, entro i successivi 270 giorni (termine che comprende i tempi di pubblicazione del bando, lavori commissione di valutazione, aggiudicazione, verifiche e adempimenti preliminari ai lavori, ecc.) per poi concludersi ed essere collaudati entro il termine massimo di 760 giorni dall’avvio.

Dunque, complessivamente, al massimo entro tre anni tutti gli interventi di riqualificazione saranno (dovranno essere) completati. Sono molto soddisfatto per il conseguimento di questo risultato che non esito a definire straordinario, frutto di un grande lavoro sviluppato a livello comunale e regionale che ha consentito di salvare e recuperare questo imponente finanziamento che la Regione ha messo a disposizione di Altamura, quasi 5 milioni di euro, che sembravano ormai persi. Si tratta di una lunga storia, che prende avvio con un bando regionale addirittura del 2011, seguita passo dopo passo, nei ruoli e con le funzioni di volta in volta assegnate in questi anni, sino ad oggi, superando difficoltà innumerevoli e soprattutto sventando il rischio di non poter più contare sul finanziamento regionale in quanto le originarie risorse, che rinvenivano dalla programmazione dei fondi strutturali europei 2007-2013, erano definitivamente andate perse non avendo il Comune di Altamura realizzato gli interventi entro il 31 dicembre 2016.

È solo grazie al lavoro svolto in Regione, con il supporto del Presidente Emiliano e dell’Assessore Pisicchio, e al lavoro messo in campo dall’Amministrazione e dagli uffici del Comune di Altamura negli ultimi dieci mesi, che si è riusciti a vedere confermato il finanziamento regionale, inquadrato in un altro strumento di programmazione [per una sintetica ricostruzione di tutte le tappe di questa vicenda, rinvio ad uno dei miei numerosi aggiornamenti sull’argomento. Questo consentirà alla comunità altamurana di vedere compiuti importanti interventi previsti dal piano di riqualificazione del centro storico; opere fondamentali per rigenerare questa parte della Città, migliorare la qualità della vita dei residenti e rilanciare le attività qui ubicate e che rappresentano anche una significativa opportunità di lavoro per maestranze, tecnici e operatori economici del settore edile. Ringrazio in particolare, per il grande lavoro svolto, sia lo staff del Settore “Lavori Pubblici” del Comune di Altamura, diretto dall’ing. Biagio Maiullari, che quello della Sezione regionale “Tutela e valorizzazione del paesaggio”, diretta dall’ing. Barbara Loconsole".

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette