Il neo presidente resterà in carica per il triennio 2019-2021

Gal Terre di Murgia, Massimiliano Scalera eletto nuovo presidente

L'elezione è avvenuta nel corso del Consiglio di Amministrazione del Gal Terre di Murgia, svoltosi mercoledì 19 giugno, ad Altamura

Attualità
Altamura venerdì 21 giugno 2019
di La Redazione
​Massimiliano Scalera eletto nuovo presidente del GAL Terre di Murgia Scarl
​Massimiliano Scalera eletto nuovo presidente del GAL Terre di Murgia Scarl © n.d.

Massimiliano Scalera eletto nuovo presidente del GAL Terre di Murgia Scarl per il triennio 2019-2021.

Questo il risultato della votazione avvenuta nel corso del Consiglio di Amministrazione del Gal Terre di Murgia, svoltosi mercoledì 19 giugno, ad Altamura.

Del Gal Terre di Murgia fanno parte i comuni di Altamura, Bitetto, Cassano delle Murge, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle e Toritto.

Esperto di marketing, comunicazione e gestione di impresa, oltre che di tecnologie digitali, l’altamurano Massimiliano Scalera, 48 anni, si prepara dunque a raccogliere il testimone lasciatogli dal dott. Onofrio Vicenti, suo predecessore, giunto alla naturale scadenza del proprio mandato, dopo 3 anni trascorsi alla guida dell’Agenzia di Sviluppo, dal 2016 al 2018.

Riportiamo le sue prime dichiarazioni, successive alla sua nomina: “Esprimo a tutti la mia riconoscenza per l’incarico affidandomi, senza dimenticare il Presidente e il Consiglio uscente per il lavoro svolto finora, e per aver accompagnato il Gal Terre di Murgia in questa fase di transizione. Mi accingo a raccogliere la sfida e le opportunità dello sviluppo e della promozione territoriale del partenariato Gal, con l’obiettivo primario di far emergere idee e sviluppare iniziative, raccogliendo le istanze e dialogando con il nostro territorio, ma soprattutto aprendoci anche a realtà extraterritoriali, come spinta all’innovazione e ad un cambiamento significativo. Il mio intento è quello di rendere il Gal un particolare modello di Incubatore, con al centro le risorse, non solo quelle economiche, ma principalmente quelle umane, sociali e culturali.Tengo a precisare che il mio mandato e, ovviamente quello del Consiglio, avrà come filo conduttore la collaborazione e lo spirito di squadra, requisiti necessari per perseguire con successo gli obiettivi del Piano di Azione Locale 2014-2020”.

Affiancheranno il neo presidente, i seguenti consiglieri Lolatte Danilo, Bianchi Bartolo, Barberio Saverio Vito Sante, Massaro Antonia, Ventura Nunzio, Pascale Giuseppe, Tribuzio Marco Gerardo, Fazio Antonio, Caputo Raffaele e Vicenti Onofrio.

Lascia il tuo commento
commenti