No al caporalato: finalista di Italia’s Got Talent balla sui campi di Lenticchia di Altamura IGP

No al caporalato: finalista di Italia’s Got Talent balla sui campi di Lenticchia di Altamura IGP

Il protagonista del video, Samuel Olatidoye, finalista del programma televisivo Italia's Got Talent 2019 di origini nigeriane, ha studiato ed ha vissuto in Italia fino a pochi mesi fa.

Attualità
Altamura lunedì 11 novembre 2019
di La Redazione
No al caporalato: finalista di Italia’s Got Talent balla sui campi di Lenticchia di Altamura IGP
No al caporalato: finalista di Italia’s Got Talent balla sui campi di Lenticchia di Altamura IGP © Consorzio Lenticchia di Altamura IGP

Il Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Lenticchia di Altamura IGP ha scelto un grandissimo ballerino freestyle per la realizzazione del video lanciato sui social e sul web a novembre 2019 per la campagna contro il caporalato. Questo il link del meraviglioso video: www.lenticchiadialtamura.it/samuel

Il protagonista del video, Samuel Olatidoye, finalista del programma televisivo Italia's Got Talent 2019 di origini nigeriane, ha studiato ed ha vissuto in Italia fino a pochi mesi fa. Al momento si è trasferito in Germania dove si esibisce e mostra le sue performances sui migliori palchi della scena internazionale Berlinese.

Il set è stato quello di un campo di Lenticchia di Altamura IGP all’alba di uno dei primi giorni di luglio, immediatamente prima della raccolta. Il video racconta il sogno di un lavoratore di colore che, incantato dalla bellezza del paesaggio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e di un campo di Lenticchia IGP inizia a ballare sulle note di un pezzo swing del 1923 composto per denunciare la schiavitù nei campi negli Stati Uniti d’America in quell’epoca. Fondamentale la collaborazione con il produttore Francesco Colonna che ha scelto e re-mixato le musiche nonché la collaborazione con Miki Priore per la sceneggiatura e la regia e con Michele Masiello per le riprese ed il montaggio.

“Con il mio stile voglio mostrare a chi mi guarda quello che sento, cerco di esprimere con il mio corpo i sentimenti che la musica mi offre. – dice Samuel - Quando mi è stata proposta la collaborazione da parte del Consorzio ho immediatamente pensato che la cosa fosse interessantissima. Poter ballare nei campi di Lenticchia di Altamura e collaborare con il Consorzio per dire NO al Caporalato è stata per me una grande occasione”.

“La potenza della sua danza ci ha permesso di lanciare un messaggio forte e di dare il nostro piccolo contributo per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti del grande problema del caporalato, purtroppo ancora non debellato – asserisce Gerardo Centoducati direttore del Consorzio.”

IL CONSORZIO

Il Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Lenticchia di Altamura IGP è nato il 27 gennaio 2017 ed è oggi costituito da circa 200 agricoltori. Gli obiettivi del Consorzio: miglioramento della qualità, tutela dell’ambiente, incremento produttivo e promozione della conoscenza del prodotto in Italia e all'estero.

Lascia il tuo commento
commenti