San Michele delle Grotte, domani apertura straordinaria dell'insediamento

San Michele delle Grotte, domani apertura straordinaria dell'insediamento

È stato possibile per l’Ente proprietario, l’Archivio Biblioteca Museo Civico (A.B.M.C.) di Altamura, ottenere un finanziamento di 50.000 euro, cui si è aggiunto un proprio cofinanziamento di 10.000 euro.

Attualità
Altamura venerdì 27 dicembre 2019
di La Redazione
San Michele delle Grotte, domani apertura straordinaria dell'insediamento
San Michele delle Grotte, domani apertura straordinaria dell'insediamento © n.c.

Sabato 28 dicembre alle ore 10:00, alla presenza delle autorità religiose, civili e militari, in via del tutto straordinaria sarà aperta la chiesa ipogea di San Michele de la Ricza o delle Grotte. Dopo lunghi anni di abbandono, i tentativi fatti di candidare il sito storico-religioso a interventi di restauro, ricorrendo a stanziamenti nazionali ed europei, finalmente, grazie alla Regione Puglia, è stato possibile per l’Ente proprietario, l’Archivio Biblioteca Museo Civico (A.B.M.C.) di Altamura, ottenere un finanziamento di 50.000 euro, cui si è aggiunto un proprio cofinanziamento di 10.000 euro.

Nel luglio scorso, l’A.B.M.C. aveva affidato la cantierizzazione all’impresa COGER s.r.l. di Altamura che ad agosto iniziava subito i lavori.

Oggi, con orgoglio, può mostrare alla comunità locale e non solo il risultato del meticoloso restauro strutturale che ha interessato la facciata, il giardino antistante, gli archi interni, gli altari e la pavimentazione maiolicata, le cui lacune sono state risarcite con mattonelle riproducenti lo stesso motivo che provengono dalle botteghe artigiane di Laterza cui erano state commissionate nel lontano 1690 e la chiusura degli ingressi con porte in legno.

Il degrado degli affreschi è stato momentaneamente fermato con trattamenti biocidi, ma non si è potuto intervenire in questa prima fase sulla pellicola pittorica per l’alto grado di umidità ancora presente nel luogo.

Non bisogna dimenticare che tra il 2013 e il 2014 le abbondanti piogge allagarono l’intera chiesa sotterranea e le vicine grotte che divennero delle vere e proprie piscine con oltre un metro di acqua, che è stata assorbita molto lentamente dal banco tufaceo in cui furono scavate.

L’apertura straordinaria sarà garantita nei giorni di sabato 28 e domenica 29 pp. vv. dalle ore 10:00 alle 13:00

L’ingresso, per ragioni di spazio e di sicurezza, sarà naturalmente permesso a gruppi numericamente limitati.

Lascia il tuo commento
commenti