Abusi edilizi, l'operazione della Polizia Locale di Altamura

Abusi edilizi, l'operazione della Polizia Locale di Altamura

Individuato nel centro storico altre due strutture in legno che hanno trasformato il prospetto e la sagoma dei fabbricati esistenti mentre altre quattro violazioni di minore entità sono state riscontrate nell'abitato.

Cronaca
Altamura martedì 18 dicembre 2018
di La Redazione
Polizia Locale.
Polizia Locale. © n.c.

Ancora una serie di abusi edilizi riscontrati dalla Sezione Controllo del Territorio della Polizia Locale di Altamura, coordinata dal dirigente Ten. Col. Maiullari Michele e dal Comm. Capo Angelo Tragni, che ha individuato nel centro storico altre due strutture in legno che hanno trasformato il prospetto e la sagoma dei fabbricati esistenti mentre altre quattro violazioni di minore entità sono state riscontrate nell'abitato con relativa segnalazione alle competenti Autorità Amministrative che provvederanno nel breve tempo ad emanare i provvedimenti di sospensione e/o demolizione.-

Nella zona centrale dell'abitato è stata individuata una soffitta di mq. 60 trasformata in abitazione completa di ogni confort senza alcun titolo autorizzativo con inglobamento ulteriore del terrazzo in un ulteriore vano di mq. 20 totalmente abusivo.

Invece, a seguito di una serie di accertamenti congiunti con personale dell'Ufficio Tecnico Comunale di Altamura, la Polizia Locale ha individuato nella zona periferica di via Corato un'area nella quale sono stati individuati una serie di abusi ediliziquali la realizzazione di oltre venti box metallici comprendenti una superifcie di mq. 500 circa adibiti a deposito/garage in assenza del relativo permesso di costruire; inoltre, sempre nella stessa area, è stato riscontrato un fabbricato completamente difforme dal titolo autorizzativo: due i soggetti deferiti in stato di liberta alla competente Autorità Giudiziaria.-

Multe salatissime di 600 €. sono state notificate a dodici soggetti che hanno insozzato le periferie con rifiuti di ogni genere che procederanno alla bonifica dei luoghi se non vorranno incorrere in procedimenti penali; il continuo e sistematico controllo della Polizia Locale con l'ausilio delle fototrappole posizionate in punti nevralgici delle periferie sta dando ottimi risultati anche se il Comando della Polizia Locale auspica un maggior senso civico a salvaguardia del territorio e dell'ambiente.

Individuati, sempre dal personale della sezione Controllo del Territorio, una decina di siti privati pieni di immondizia i cui proprietari sono stati verbalizzati e dovranno, per il decoro della città, ripristinare in breve tempo, le normali condizioni igienico sanitarie.

Multe elevate anche per alcuni cittadini che hanno conferito in maniera non conforme violando i dispositivi dell'Ordinanza Commissariale n. 46 del 25.06.2018 che disciplina il servizio pubblico di raccolta diffferenziata dei rifiuti urbani.

Nel mirino della Locale anche alcuni condomini che hanno posizionato in maniera permanente sulla sede stradale i carrellati che in molte circostanze impediscono il transito pedonale.- Oltre cento i verbali redatti in ambito ambientale dall'inizio dell'anno.

Lascia il tuo commento
commenti