Giornate FAI di Primavera, il 23 e 24 marzo visita al Palazzo dell'Acquedotto Pugliese di Altamura

Giornate FAI di Primavera, il 23 e 24 marzo visita al Palazzo dell'Acquedotto Pugliese di Altamura

A guidare i visitatori in questi luoghi saranno gli "Apprendisti Ciceroni" ossia gli studenti del Liceo Classico Cagnazzi (Classe III B e IV A) preparati al racconto da esperti Tutor del FAI.

Cultura
Altamura giovedì 21 marzo 2019
di La Redazione
Il Palazzo dell acquedotto di Altamura.
Il Palazzo dell acquedotto di Altamura. © altamuralive

Il FAI ( Fondo Ambiente Italiano) coerente nella sua missione di protezione di Beni artistici e naturalistici, di sensibilizzazione e di mobilitazione attiva per proteggere i paesaggi a rischio torna puntuale con i suoi appuntamenti ad aprire le porte a siti che, altrimenti verserebbero nell'abbandono o addirittura nel dimenticatoio.

L'attività proficua del Gruppo di Altamura per queste giornate di Primavera ha riversato la sua attenzione sul Palazzo dell'Acquedotto Pugliese raccontandone la sua storia nel recupero del valore universale del bene "acqua" e dell'arrivo della stessa ad Altamura migliorando la qualità della vita dei cittadini.

Il Palazzo -Serbatoio detto comunemente "vacil" realizzato negli anni '30 del Novecento si presenta in stile neoromanico pugliese e il bugnato in pietra di Trani ne evidenzia l'aspetto imponente. L'Edificio conserva ancora oggi le macchine per il funzionamento, acquistato dal Comune di Altamura nel 2010 è oggi un sito di Archeologia industriale.

In occasione delle Giornate FAI di Primavera, il 23 e 24 marzo, a guidare i visitatori in questi luoghi saranno gli "Apprendisti Ciceroni" ossia gli studenti del Liceo Classico Cagnazzi (Classe III B e IV A) preparati al racconto da esperti Tutor del FAI. L' itinerario comprende anche mostre legate al tema dell'acqua e al nostro territorio insieme a momenticulturali legati ai suoni dell'acqua.

Lascia il tuo commento
commenti