28 settembre, alle ore 19 presso l’Agorateca di Altamura

Il progetto Terrae ospite della rassegna Epicentro.

​Proseguono gli appuntamenti della rassegna Epicentro, organizzata e promossa dal Movimento Culturale Spiragli.​

Cultura
Altamura domenica 27 settembre 2020
di La Redazione
Terrae: Rocco Capri Chiumarulo, Palo Mastronardi, Alessandro Pipino e Loredana Savino.
Terrae: Rocco Capri Chiumarulo, Palo Mastronardi, Alessandro Pipino e Loredana Savino. © Epicentro

Proseguono gli appuntamenti della rassegna Epicentro, organizzata e promossa dal Movimento Culturale Spiragli.

Ospiti dell’evento del prossimo 28 settembre, alle ore 19 presso l’Agorateca di Altamura, in via Stefano Lorusso 1, saranno i componenti del progetto Terrae: Rocco Capri Chiumarulo, Palo Mastronardi, Alessandro Pipino e Loredana Savino.

A loro sarà affidato il racconto di un viaggio iniziato a Bari nel 1993 e proseguito, tra sperimentazioni e produzioni di spettacoli di musica e teatro, in Italia e all’estero, sempre animato dalla stessa propensione al vagare e dalla predilezione per l’approccio interpretativo in luogo di quello filologico.

Il progetto Terrae ha all’attivo 9 album e collaborazioni importanti, fra cui quelle con Eugenio Bennato, Riccardo Caporossi, Riccardo Cucciolla, Giovanna Marini, Antonello Salis, Arnoldo Foà e gli scrittori Pino Aprile, Maxence Fermine, Valerio Massimo Manfredi, Luis Sepúlveda e Paco Ignacio Taibo.

Fra i suoi molti riconoscimenti e le molte affermazioni ricordiamo la partecipazione al festival “Frammenti” a Saarbrücken (Germania), la vittoria dell’ VIII edizione del “Premio Musicultura Città di Recanati” e l’esibizione al Parlamento Europeo di Bruxelles.

Nel corso della serata del 28 settembre sarà presentato il cd antologico “Approdi”, un album che descrive il cambiamento che ha interessato il progetto Terrae in un arco temporale di un quarto di secolo e che è una sorta di omaggio a chi ha influenzato il suo immaginario musicale e poetico: Eugenio Bennato, Maria Moramarco, Luigi Bolognese e Silvio Teot (Uaragniaun), Tonino Zurlo, Enzo del Re, Matteo Salvatore, Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli (Anonima GR).

Lascia il tuo commento
commenti