La scuola

Ass. Istruzione Regione Puglia, Leo “L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza"

Ieri mattina si è svolto il Tavolo Permanente Regionale per l'avvio dell'anno scolastico 2021/2022,

Politica
Altamura martedì 20 luglio 2021
di La Redazione
Ass. Istruzione Regione Puglia, Leo “L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza
Ass. Istruzione Regione Puglia, Leo “L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza" © web

Sono tante le preoccupazioni e le polemiche riguardo la scuola, in particolare la possibilità di dover affrontare un nuovo anno scolastico nuovamente con la Dad ma l’assessore all’Istruzione della Regione Puglia Sebastiano Leo ha voluto rassicurare tutti affermado che “L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza. Questo è il mio impegno”. 

Ieri mattina si è svolto il Tavolo Permanente Regionale per l'avvio dell'anno scolastico 2021/2022, alla presenza dell'assessore all'Istruzione della Regione Puglia Sebastiano Leo, dell'Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, delle organizzazioni sindacali e dei protagonisti del mondo della scuola. I temi trattati sono legati all'emergenza Covid 19, si è discusso di vaccinazione del personale scolastico e degli studenti, dei trasporti e dei TOSS (team operatori sanitari scolastici).

“L’anno appena passato – continua Leo - è stato incentrato sulla tutela della salute dei ragazzi e delle ragazze, dei docenti e del personale scolastico. Abbiamo cominciato a mettere in sicurezza tutto il mondo della scuola. L’abbiamo fatto partendo dalla campagna di vaccinazione dei docenti e del personale scolastico e siamo stati la prima Regione a farlo. Adesso continueremo, seguendo il piano vaccinale, con la vaccinazione degli studenti della fascia 12/18 anni a partire dal 23 agosto. È importante che i ragazzi siano coperti almeno da una prima dose di vaccino e, se possibile, anche dalla seconda prima dell’avvio dell’anno scolastico. L' obiettivo è quello di raggiungere tutti gli studenti per poter garantire un anno scolastico in presenza ma che sia in massima sicurezza.”

Le conseguenze negative della Dad sembravano essere state svelate dalle prove invalsi che hanno evidenziato profonde lacune nella preparazione dei ragazzi ma il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano durante un incontro online su Facebook con i genitori "Pro Dad" ha voluto precisare

"Hanno verificato che le prove Invalsi non sono andate bene per gli studenti pugliesi  e hanno dato la colpa alla Dad. Ovviamente la cosa che non potevano sapere era che la totalità degli studenti che hanno aderito alla Dad non hanno partecipato alle prove Invalsi che, invece, si sono svolte in presenza". Quindi per Emiliano il problema è da ricercare altrove " il profitto non era legato né alla presenza né alla Dad, ma evidentemente alle qualità dell’insegnamento e delle capacità di apprendimento - ammettendo anche che - la Dad pone una difficoltà in più, ma non è una difficoltà che crea una differenza, perché altrimenti gli studenti che hanno fatto le prove avrebbero avuto risultati migliori"
 

Lascia il tuo commento
commenti