I lavori - in attesa dell'elezione delle cariche - sono stati avviati dal consigliere più anziano, Peppino Longo

Consiglio regionale, oggi l'insediamento ufficiale. Ufficializzato l'accordo PD-M5S

Loredana Capone eletta nuovo presidente dell'assemblea regionale. Fitto si dimette per restare europarlamentare. Ufficializzato l'accordo PD-M5S che ha portato all'elezione di Casilli (M5S) a vicepresidente

Politica
Altamura giovedì 26 novembre 2020
di La Redazione
Consiglio regionale della Puglia
Consiglio regionale della Puglia © n.c.

Si è insediato quest’oggi – dopo oltre due mesi dalle elezioni - il nuovo Consiglio regionale pugliese.

I lavori - in attesa dell'elezione delle cariche - sono stati avviati dal consigliere più anziano, Peppino Longo.

Durante la seduta, si è appreso che Raffaele Fitto, candidato presidente del centrodestra arrivato secondo dopo il governatore riconfermato Michele Emiliano, ha ufficialmente rassegnato le sue dimissioni dalla carica di consigliere regionale per continuare a svolgere il ruolo di parlamentare europeo. Al posto di Fitto subentra il primo dei non eletti, Giacomo Conserva (Lega) di Martina Franca.

L’assemblea regionale pugliese ha poi eletto Loredana Capone (Pd) presidente del Consiglio regionale. Capone, già assessore nelle precedenti giunte regionali, è la prima donna a ricoprire in Puglia questo incarico ed è stata eletta con 32 voti, quindi con oltre i 29 a disposizione della maggioranza di centrosinistra. Le schede bianche sono state 18, uno il voto ritenuto nullo. Il centrodestra, durante le indicazioni di voto, ha annunciato la propria astensione lamentando la mancata interlocuzione, il M5S invece non ha dichiarato le proprie intenzioni malgrado una parte di esso ha in parte votato con la maggioranza in virtù di un accordo raggiunto nelle ultime ore, ma non condiviso da tutti gli esponenti pentastellati.

Durante questa prima seduta è stato annunciato sia dal capogruppo del Pd, Filippo Caracciolo, che dalla consigliera regionale pentastellata, Grazia Di Bari, l’accordo politico tra centrosinistra e M5S. L’annuncio contestato da Antonella Laricchia, candidata del M5S alla Presidenza della Regione Puglia lo scorso settembre, che ha parlato di "tradimento» nei confronti degli elettori pugliesi ed «errore». "State sbagliando tanto», ha ripetuto.

Con 30 e 16 voti il Consiglio regionale pugliese ha eletto, rispettivamente, Cristian Casili (M5S) e Giannicola De Leonardis (Fdi), alla carica di vicepresidenti. Quattro le schede bianche, uno astenuto. Casili ha ottenuto l’appoggio di quasi tutta la maggioranza di centrosinistra, composta da 29 consiglieri regionali. L’elezione di Casili – come riporta La Gazzetta del Mezzogiorno - rientra nell’accordo politico tra il gruppo del M5S e il governatore Michele Emiliano.

Lascia il tuo commento
commenti