Gli italiani, il lockdown e la televisione: l'anno che ha cambiato le nostre abitudini

La scelta è ormai molto vasta: Sky, Netflix, Prime Video, Disney+, Raiplay, Tim Vision, Now Tv, Infinity etc...

Francesco Roselli Squilla la notizia
Altamura - martedì 23 marzo 2021
Gli italiani, il lockdown e la televisione: l'anno che ha cambiato le nostre abitudini
Gli italiani, il lockdown e la televisione: l'anno che ha cambiato le nostre abitudini © n.c.

Negli ultimi dodici mesi delle nostre vite, travolti da avvenimenti che non credevamo lontanamente possibili, abbiamo reinventato e riscritto le nostre abitudini più semplici.  Tra le altre cose c’è stata la scoperta o la riscoperta dell’importanza dell’intrattenimento televisivo, anche e soprattutto da parte delle nuove generazioni  Per questo SimFonia nei suoi servizi ha da sempre inserito la possibilità di attivare abbonamenti post-pagati e prepagati dei più importanti player dell’intrattenimento (Sky, Netflix, Now tv e molti altri)

“La televisione fa tanta compagnia” ha detto qualcuno e se prima ci sembrava una frase da nonni, di fatto ad oggi non è così anche perché a essere cambiata è anche la televisione.  Non stupisce infatti che, durante la quarantena imposta dal coronavirus, gli italiani abbiano trascorso principalmente il tempo libero davanti al piccolo schermo.

Più che chiusi in casa, gli italiani hanno trascorso il lockdown 'chiusi' nelle loro tv.

Se in periodi di no-covid le alternative ad una serata davanti alla Tv erano davvero infinite, oggi siamo alla ricerca continua di nuovi contenuti e fortunatamente la tecnologia in questo risulta essere un ottimo alleato.  Basta infatti disporre di una connessione internet per aver accesso ad un’infinità di contenuti online in grado di soddisfare le esigenze di tutti.

Per le piattaforme streaming alla quarantena è corrisposta un’impennata degli ascolti. La scelta è ormai molto vasta: Sky, Netflix, Prime Video, Disney+, Raiplay, Tim Vision, Now Tv, Infinity etc...  Molti utenti di un servizio, nell’ultimo anno, hanno deciso di raddoppiare o moltiplicare i propri abbonamenti per usufruire di un maggior numero di contenuti.  Justwatch, la guida internazionale allo streaming, rileva come l’Italia si collochi al terzo posto nel mondo per incremento di visualizzazioni; +116%, dopo Spagna (+191%) e Francia (+187%).

Ecco alcuni consigli per il servizio più adatto ai propri gusti.

  • Amanti dello Sport e dei programmi Tv più seguiti? Sky è la soluzione perfetta. A partire da 14,90€ è possibile avere accesso a tutte le produzioni originali Sky, cui si aggiungono le serie Tv internazionali. Il tutto in modalità live e on demand.

Per i più esigenti pacchetti aggiuntivi dedicati allo sport, al cinema e ai piccoli di casa.

  • Se le serie Tv sono la tua passione non puoi non avere un account Netflix. Un catalogo infinito e sempre aggiornato per non perdere nemmeno una puntata delle serie più chiacchierate del momento.

Inoltre un’ampia selezione di film e programmi dedicati a bambini sena costi aggiuntivi. Sempre a portata di mano, su tv o dispositivo mobile. A partire da 11.99€ al mese per la visione in hd e 2 account.

  • Disney+ è invece la scelta perfetta per i piccoli di casa: tutti i classici disney, film e cartoon, la saga Star Wars e tutti i film Marvel a soli 6.99€ al mese.

La lista potrebbe continuare ma la tendenza più interessante da osservare è che l’accelerazione nell’acquisizione di competenze rispetto a questi strumenti e la formazione di nuove abitudini avranno con molta probabilità effetti a lungo termine, destinati a non scomparire quando l’emergenza giungerà alla fine. 

Alcuni comportamenti, che fino a poco tempo fa erano completamente estranei alla vita di una larga fetta della popolazione, molto probabilmente si consolideranno, come nuove opportunità ormai note ed accessibili.

A rendere il tutto ancor più semplice la possibilità di poter disattivare e riattivare quasi tutti i servizi in streaming in qualunque momento, a seconda delle proprie esigenze.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti