Luce e gas, tutto ciò che devi sapere del Mercato Libero e del Mercato tutelato

Prenota qui il tuo appuntamento per un ingresso consapevole nel mercato libero di Luce e Gas insieme a noi di SimEnergia

Francesco Roselli Squilla la notizia
Altamura - martedì 13 aprile 2021
Luce e gas, tutto ciò che devi sapere del Mercato Libero e del Mercato tutelato
Luce e gas, tutto ciò che devi sapere del Mercato Libero e del Mercato tutelato © n.c.

Negli ultimi tempi, a proposito di Luce e Gas, ti sarai sicuramente imbattuto in queste parole “mercato libero” e “mercato tutelato” chiedendoti in cosa differiscano l’una dell’altra.

Cerchiamo insieme di fare chiarezza partendo dalle definizioni.

Il mercato libero è nato con la liberalizzazione del settore energetico, iniziata agli inizi degli anni 2000 con l’abolizione del monopolio statale. Da quel momento tantissime compagnie private, in concorrenza tra loro, hanno cominciato a proporre le loro offerte Luce e Gas, differenziandosi a seconda delle diverse tipologie di utenti. Nel caso del mercato libero è la compagnia che definisce il prezzo.

Il mercato tutelato è invece la condizione che garantisce, a tutti quei consumatori che non hanno ancora aderito al mercato libero, contratti energetici in cui il prezzo dell’energia – Luce e Gas - è calibrato trimestralmente da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti) in base all’oscillazione del valore delle materie prime sul mercato.

Questa condizione di tutela è tuttavia destinata a finire a breve, perché la prospettiva è quella di una liberalizzazione completa del mercato nei prossimi mesi.

Ciò significa che non ci sarà più l’authority di Stato a controllare i costi dell’energia e il mercato sarà determinato dalle società elettriche che offriranno, in concorrenza tra loro, diverse soluzioni contrattuali ai consumatori. Come per il settore della telefonia, l’utente potrà scegliere la soluzione che ritiene più conveniente per le sue esigenze.

Differenze tra il mercato libero e il servizio di maggior tutela

Essendo differenti le modalità di definizione dei prezzi ciò che differenzia maggiormente mercato libero e tutelato è la quantità e la varietà di offerte disponibili.

È importante sapere che la differenza tra mercato libero e mercato tutelato dell’energia riguarda solo la parte di fornitura e di commercializzazione delle bollette; i costi per le reti, il contatore e le imposte sono uguali in entrambi i regimi.

Il mercato di tutela consente, di fatto, soltanto la scelta tra una tariffa monoraria ed una bioraria, con prezzi differenti se si tratta di un’abitazione di residenza oppure no. Con la tariffa bioraria il costo dell’energia varia a seconda dell’ora e del giorno in cui questa viene utilizzata; una tariffa monoraria mantiene il costo della componente energia sempre identico indipendentemente dall’orario.

Anche nel mercato libero potrai, nella maggior parte dei casi, scegliere tra offerte monorarie e biorarie. Inoltre molti operatori adottano, per le loro offerte di energia, la formula del prezzo bloccato, in modo da non dover temere aumenti dei prezzi.

Ma la varietà di proposte nel libero mercato non finisce qui. Potrai trovare programmi fedeltà, sconti e strumenti per analizzare i tuoi consumi e semplificare la gestione delle utenze.

Allo stato attuale è possibile decidere di continuare ad avere un contratto di fornitura Luce e Gas sia con le offerte di una compagnia privata sul mercato libero, sia con le tariffe tutelate dell’Autorità

per l'energia. Nei prossimi mesi non ci sarà più questa possibilità, tutti i consumatori dovranno passare al mercato libero di Luce e Gas.

Quai sono dunque le soluzioni?

Prima soluzione

Rimandare al più tardi possibile l’entrata nel mercato libero e rimanere sotto il mercato tutelato fino al 31 dicembre 2021. Contrariamente a quello che dicono alcuni call center per ottenere nuovi abbonati, chi sceglie questa soluzione non incorre in nessuna sanzione, semplicemente posticipa la scelta.

Seconda soluzione

La seconda opzione è quella di passare subito al mercato libero. Nel nostro store, grazie ai consulenti di SimEnergia, siamo in grado di offrirti differenti soluzioni e trovare quella che soddisfa le tue necessità scegliendo insieme la tipologia di contratto per te più conveniente.

Lo sappiamo, i cambiamenti generano spesso timori, ma a conti fatti aderire al mercato libero, oltre a rappresentare una scelta posticipabile ma non derogabile, è un’ottima opportunità per il consumatore.

A livello pratico, il passaggio non comporta particolari complicazioni; una volta sottoscritto il contratto con il fornitore prescelto la procedura viene avviata e l’utente non deve fare più niente. Non sono necessari interventi in casa o sul contatore e il servizio viene garantito senza interruzioni. Anche il numero verde per segnalare un guasto o un pericolo rimarrà invariato: 803500 che appartiene a e-distribuzione.

Inoltre il consumatore conosce preventivamente il prezzo della materia prima, cosa che invece non può avvenire nel mercato tutelato, riducendo di gran lunga il rischio di spese non prevedibili.

Oltre ai prezzi, un altro punto di forza del libero mercato è rappresentato da tutti i servizi extra inclusi nell’attivazione delle tariffe, come ad esempio i servizi per gestire in modo più semplice le utenze oppure l’accesso a particolari sconti e promozioni speciali.

Prenota qui il tuo appuntamento per un ingresso consapevole nel mercato libero di Luce e Gas insieme a noi di SimEnergia.

Link prenotazione www.simfonia.it/prenota

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti