Gambe gonfie? Ecco come fare

E' possibile sgonfiare o ridurne il gonfiore, ma bisogna eseguire diverse accortezze e usare costanza.

Antonio Colonna I consigli del personal trainer
Altamura - lunedì 09 settembre 2013
©

E' possibile sgonfiare o ridurne il gonfiore, ma bisogna eseguire diverse accortezze e usare costanza. Qui sotto vi riporto alcuni consigli per ottenere miglioramenti a tale problematica, dall'alimentazione all'esercizio fisico...

ALIMENTAZIONE:
Chi soffre di ritenzione idrica deve bere almeno tre litri di acqua al giorno. Sarebbe utile incominciare da questo piccolo e semplice rimedio.
Altro accortezza facile da applicare, come fai da te, è prima dei pasti mangiare una piccola porzione di verdura cruda, come il finocchio, che aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso.
Evitare, in assoluto, un'alimentazione troppo ricca di carboidrati, cibi lievitati e grassi.
Inoltre inserire nella giornata, sempre, spuntini spezza appetito a base di frutta di stagione.

ERBE:
Adottare qualche iniziativa a base di erbe può fare la differenza, specie nei periodi dove il gonfiore alle gambe è più intenso.
Si possono trovare in erboristeria delle soluzioni totalmente naturali (centella asiatica, rusco composto, betulla, vite rossa, ...) da diluire in acqua o da assumere due volte al giorno. Hanno effetti disintossicanti e drenanti.
Per la circolazione capillare è bene assumere mirtillo nero. Inoltre a fine serata, durante i mesi più caldi, sarebbe ideale farsi una doccia fredda (o un'immersione in vasca) sulle gambe.

MASSAGGI:
Un massaggio drenante alle gambe, può essere una delle soluzioni migliori, ha un suo costo, però farne uno al mese non ha senso. Queste dritte hanno efficacia se diventano abitudini quotidiane e non se fatte una volta ogni tanto!

TRUCCHI:
La sera prima di addormentarsi nel letto, alzare le gambe al muro sino a 45 gradi rispetto al busto per almeno 15 minuti (magari all'inizio soffrirete un po' per la tensione muscolare di partenza!). E' un vero sollievo!
Ah, i tacchi alti sarebbe meglio limitarli al massimo... mentre portare calze contenitive sarebbe la panacea!

ESERCIZI:
La camminata veloce o meglio ancora, per chi può, in acqua di mare, sono una manna dal cielo per sgonfiare le gambe, se praticati almeno 2-3 volte la settimana.
Contro la cattiva circolazione ed il gonfiore alle caviglie anche quest'esercizio semplice da "rivista per solo donne" vi porterà benefici: sdraiarsi sul dorso e alzare le gambe a 80-90 gradi rispetto al tronco mettendo le mani sotto al sedere e muovendo le gambe come se si stesse pedalando in bicicletta, almeno per 15 minuti al giorno.

Ora non vi rimane che mettervi all'opera... PROVARE PER CREDERE!

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti