L'intervista

Team Altamura, conosciamo mister Pezzella: "Mi piace dominare le partite"

Due chiacchiere con il nuovo mister della Team Altamura, Luigi Pezzella

Calcio
Altamura lunedì 02 agosto 2021
di La Redazione
Team Altamura, conosciamo mister Pezzella:
Team Altamura, conosciamo mister Pezzella: "Mi piace dominare le partite" © Team Altamura

Abbiamo scambiato due chiacchiere con il nuovo mister della Team Altamura, arrivato subito dopo l'ufficialità dell'iscrizione alla nuova stagione, il mister campano classe 1980 sembra avere le idee chiare sposando il progetto senza alcun timore e con tanta voglia di portare le sue idee in campo. Il mister nonostante la giovane età porta con sè tanta esperienza, accumulata nella sua lunga carriera calcistica nella quale ha ottenuto anche ottimi risultati, sono ben 3 le promozioni in serie B e altrettante in serie C.

 

Mister, cosa l'ha convinta a sposare questo progetto?

Quello che mi ha convinto a sposare questo progetto, innanzitutto, sono state le persone che ho avuto modo di conoscere come primo appuntamento, la prima volta che ci siamo incontrati ho avuto subito una bella impressione, anche perchè da anni si sa che l'Altamura lavora benissimo ed è una società solida, soprattutto le persone con cui mi sono interfacciato hanno dimostrato di avere, prima di tutto, dei valori umani e poi anche professionali e per me questo aspetto è fondamentale. 

Lei è un allenatore giovane, ha paura che questo possa condizionare il suo rapporto con i suoi giocatori?

Il fatto che sia un allenatore giovane non credo possa condizionare il mio rapporto con i calciatori, anzi, penso di essere in questo mondo da sempre, è chiaro che pretendo tanto dai mie giocatori e pretendo rispetto dei ruoli, è una cosa fondamentale. Però ho un rapporto davvero bello con i miei calciatori, fatto di fiducia e stima, perchè quando io entro nello spogliatoio per me loro sono prima di tutto uomini e poi calciatori. Io parlo tanto con i miei ragazzi singolarmente, sono stato in parecchi spogliatoi, quindi so cosa significa avere un rapporto ed è sicuramente la base per creare qualcosa di importante.

Che stile di gioco predilige? Preferisce attendere e il suo avversario e colpire in contropiede o preferisce avere il pallino del gioco?

Lo stile di gioco che prediligo non è assolutamente attendista, è chiaro che per come intendo io il calcio, mi piace sempre fare la partita ma ovviamente ci sono fasi della gara in cui, anche per bravura degli avversari, ti devi abbassare però come impronta di gioco il mio è un calcio incentrato sul dominio e il controllo della partita. Mi piace dominare le partite.

Porterà qualche "suo" uomo per aiutarla in questa esperienza?

Si, porterò un mio collaboratore, una persona che mi darà una mano in questa bellissima avvenura.

A fine intervista ha voluto aggiungere alcune parole:

"Voglio ringraziare, innanzitutto il direttore, la società e tutti la dirigenza che mi hanno dato questa grandissima opportunità, so che Altamura era molto ambita da molti allenatori, quindi mi riempie di orgoglio il fatto che la società abbia scelto me come allenatore ed è una grandissima soddisfazione. L'unica cosa che posso promettere ai tifosi e alla società  è il massimo impegno, dedizione al lavoro e parlare poco dato che preferisco lavorare, come ho sempre fatto da calciatore. Vengo a lavorare in una piazza calorosa come piace a me, perchè da calciatore ho sempre giocato in queste piazze calde, quindi non ho paura delle pressioni, anzi, le pressioni mi piacciono, mi danno stimoli."

Lascia il tuo commento
commenti