Alla 4 giornata arriva la prima sconfitta

Team Altamura - Sconfitta immeritata Monticciolo: "Riprendiamoci il maltolto"

Gli applausi a fine partita sono un chiaro sostegno alla squadra

Calcio
Altamura domenica 18 ottobre 2020
di La Redazione
Alessandro Monticciolo
Alessandro Monticciolo © Team Altamura

Alla prima di fronte ai propri sostenitori dopo la sospensione di Marzo scorso, non riesce a conquistare i 3 punti la Team Altamura. Non sono mancati i soliti scambi e lo spettacolo. Si recrimina per qualche errore di troppo e per le scelte arbitrali che lasciano non pochi dubbi. Finisce 2-3 tra Team Altamura e Bitonto.

Già al 5' un'ammonizione per Lanzolla molto dubbia, era in netto vantaggio sull'avversario che si lascia cadere e l'arbitro si lascia convincere dall'esagerata reazione.

Al 9' il vantaggio del Bitonto con Petta che supera tutti in altezza e chiude a rete di testa.

La reazione non si lascia attendere, inizia a tessere la sua rete di passaggi la Team Altamura e ci prova in varie occasioni. Le continue interruzioni di gioco spezzano il ritmo ma la voglia. Al 23' Errico colpisce il palo. Al 31' si salva due volte sulla linea di porta il Bitonto. Ci prova prima Guadalupi e sulla ribattuta Lanzolla, entrambe le conclusioni bloccate dai difensori a portiere battuto.

Al 35' in un buon momento dei Biancorossi, arriva il raddoppio del Bitonto, direttamente su punizione da 35 metri Sirri beffa Bozzi.

Il secondo tempo ha una sola squadra in campo: 1 solo tiro per il Bitonto (quello del gol su rigore); 9 tiri della Team Atamura con un gran gioco espresso.

Al 5' è Guadalupi a provarci ma termina alto.

Un minuto più tardi Lorenzo, ancora alto.

Arriva al 12' il gol che accorcia le distanze di Errico che sugli sviluppi di un calcio d'angolo riesce a superare l'ottimo portiere bitontino.

Come già detto, una sola squadra in campo, il poco pubblico si esalta e spinge la squadra verso il pareggio. Nel momento migliore dei biancorossi però, arriva la beffa. Rigore assegnato al Bitonto, Lattanzio trasforma.

I ragazzi di Monticciolo non si abbattono e continuano a spingere a testa bassa. In ben 2 occasioni chiedono il rigore che l'arbitro non assegna. È al 35' che Croce entra in area di rigore e viene travolto da Figliola. L'arbitro qui non può fare altro che fischiare. Guadalupi trasforma la massima punizione.

Nei 10 minuti finali è un assedio continuo ma non riesce l'impresa ai biancorossi.

Tra gli applausi del Tonino D'Angelo arriva una sconfitta nel risultato per 2-3 ma una grande prestazione convince i pochi presenti allo stadio.

A fine match Monticciolo ha dichiarato: "Non posso che essere orgoglioso dei ragazzi, la grande prestazione è frutto di grande fiducia nei nostri mezzi. Sapevamo che potevamo ribaltarla e non ci siamo dati per vinti. Quando si perde in questo modo io non posso che fare i complimenti alla mia squadra - continua l'allenatore - Adesso dobbiamo continuare a lavorare, sappiamo che stiamo percorrendo la strada giusta. Riprendiamoci il maltolto"

Lascia il tuo commento
commenti